Condizioni di vendita

GESCO sicurezza elettronica - Condizioni di vendita Condizioni di vendita

Condizioni di vendita

PREMESSA

Il sito www.gesco.it presenta tutti i prodotti offerti dalla società GESCO, accompagnando le descrizioni con immagini e manuali tecnici. Gli Operatori professionali possono richiedere l’accesso ai prezzi dei prodotti tramite la procedura di registrazione. Le aziende interessate ad acquistare prodotti, dopo avere concordato le condizioni commerciali di fornitura, vengono abilitate ad operare nel sito tramite ‘carrello’ e possono emettere ordini diretti. 

GESCO si riserva la facoltà di sospendere il servizio in qualsiasi momento e per qualsiasi ragione. Tutte le forniture sono regolate dalle Condizioni generali applicate da GESCO.

 

CONDIZIONI GENERALI DI FORNITURA

Le Condizioni generali seguenti si applicano a tutti i rapporti commerciali che intercorrono tra la società GESCO e la sua clientela.  Qualsiasi richiesta di fornitura comporta la tacita approvazione di queste Condizioni. Condizioni particolari e deroghe alle Condizioni generali si ritengono valide solo se confermate in modo scritto.
Il Sistema di Gestione della Qualità GESCO è conforme ISO 9001 e certificato CSQ – IQNET.

 

OGGETTO

Oggetto di fornitura sono i prodotti descritti nei cataloghi e listini pubblicati da GESCO e presentati anche nel sito www.gesco.it Le caratteristiche dei prodotti, i prezzi e la disponibilità possono subire modifiche senza preavviso.
GESCO aggiorna regolarmente il sito web e la documentazione relativa ai prodotti.

 

PREZZI

I prezzi indicati sono unitari, in Euro, IVA esclusa, franco fabbrica. I prezzi sono sempre riferiti al listino in vigore, che annulla e sostituisce le edizioni precedenti. I prezzi possono subire modifiche senza preavviso. I prezzi indicati nelle offerte commerciali rimangono validi per 30 giorni. I prezzi indicati nelle conferme d’ordine rimangono bloccati sino alla consegna. Le spese di trasporto sono a carico dell’acquirente.

 

GARANZIA

I prodotti GESCO sono garantiti per il loro funzionamento e per la conformità alle norme applicabili, nei termini precisati nel documento ’Garanzia’

 

ORDINI

Gli ordini di fornitura devono indicare con precisione i codici e la descrizione dei prodotti richiesti, comprese eventuali varianti di colore. Devono contenere anche istruzioni per la consegna e la fatturazione ed ogni altra indicazione utile. In caso di imprecisioni GESCO rettifica l’ordine e chiede l’accettazione delle rettifiche prima di procedere alla consegna.
GESCO si impegna a segnalare tempestivamente la mancata disponibilità dei prodotti richiesti. La conferma d’ordine viene inviata a richiesta.

 

CONSEGNA

I prodotti sono normalmente disponibili a magazzino; la consegna avviene entro 16 ore lavorative o successivamente se specificato nell’ordine.

GESCO si impegna a segnalare tempestivamente eventuali ritardi nella consegna.

 

IMBALLAGGIO

GESCO pone la massima attenzione nel confezionamento dei prodotti. Eventuali non conformità devono essere segnalate entro 3 giorni lavorativi dal ricevimento della merce. Eventuali danni provocati dal trasporto devono essere immediatamente segnalati al vettore, se possibile, ed essere comunicati a GESCO entro 3 giorni lavorativi dalla consegna. In ogni caso la merce viaggia a rischio del cliente anche se consegnata in porto franco.

 

RESI

Il materiale acquistato può essere restituito solo con autorizzazione scritta da parte di GESCO, a seguito di richiesta scritta inviata entro 2 mesi dall’acquisto. Il materiale deve essere nuovo e non manomesso. A copertura degli oneri gestionali verrà addebitato il 10% del valore di fatturazione dei beni, con il minimo di 10 euro.

 

CAMPIONATURE

La fornitura di prodotti in visione ha la durata massima di 30 giorni; in mancanza di reso GESCO procede automaticamente alla fatturazione del materiale. Se il materiale reso risulta danneggiato GESCO addebita le spese sostenute per il ripristino.

 

PAGAMENTI

Il rispetto delle condizioni di pagamento concordate è obbligatorio; in caso di ritardo vengono addebitati gli interessi calcolati secondo il decreto legislativo 231 del 09-10-02. In caso di Ricevuta bancaria insoluta ha luogo anche l’addebito di 10 euro a rimborso delle spese di gestione.

 

CONTROVERSIE

Per quanto non precisato valgono le disposizioni di legge applicabili.
Per qualsiasi controversia è competente il Foro di Genova.


documento aggiornato il giorno 11-11-11